Notizie storiche sul territorio

linea

linea

Uno degli elementi fondamentali dell’identita della Signoria Malatestiana che segna in modo molto forte tutti i paesi e le città che ne fanno parte, è rappresentato dalle numerose architetture militari che ancora oggi si possono ammirare. Si tratta di grandi rocche,di torri, di porte fortificate o di alte mura di cinta; le fortezze sono l’ossatura della Signoria dei Malatesta. Montegridolfo era ed è ancora oggi posto a guardia del crinale che divide la valle del Conca, sul versante romagnolo, dalla valle del Foglia, sul versante marchigiano. Un borgo tutto chiuso da alte mura, con l’accesso protetto da una torre con porta d’epoca medioevale, un borgo integro nella struttura, che ha visto negli ultimi anni un opera di restauro accurata ed integrale, con lo scopo di fari rivivere il paese in una prospettiva di ospitalità, turismo enogastronomico e cultura.

"Gli abitanti di Montegridolfo, nella quasi totalità agricoltori, sono laboriosi ed onesti, e poco alberga tra di essi la miseria ed il lusso (….). Montegridolfo è capo de officio, copioso de frutti di ogni sorta e particolarmente di olivo, oltre altre cose necessarie al vitto umano. Questo luogo è abitato di persone assai intelligenti, di buona creanza, e similmente di lingua molto buona”
(Matteo Del Monte, Storia di Montegridolfo, 1913)

linealinea